tl_files/content/ZENNER COM ENGLISCH/web-motiv_moskau.jpg
Mosca, Russia, Popolazione: 11,5 milioni, consumo d‘acqua giornaliero: 270 lt. a testa.
Sede di VODOPRIBOR ZENNER

Informazioni sulla normativa MID (Measurement Instrument Directive)

Direttiva metrologica europea per gli strumenti di misura nr. 2004/22/EG

Il 19 marzo 2007 (D.L. 2/2/2007 nr. 22) è entrata in vigore in Italia la normativa MID sia per gli utilizzatori che per i produttori di contatori d'acqua.

Essa impone la commercializzazione e la messa in servizio di strumenti di misura legalizzati (e quindi bollati) se oggetti di transizione economica. 

Questa normativa del consiglio europeo sugli strumenti di misura descrive:
- come gli strumenti di misura debbano essere  (approvazione di modello)
- come si debba verificare la conformità della produzione degli strumenti MID

In breve gli aspetti più importanti:

10 anni di transizione
Tutte le certificazioni attualmente valide continueranno ad esserlo per i prossimi 10 anni ! Quindi non è necessario sostituire contatori d'acqua prima del tempo né, dovendolo fare, prescrivere la normativa MID.

PTB diventa “l'ente notificato”   (in Germania) 
Il PTB in Germania rappresenta l'istanza suprema per l'analisi e il controllo dei contatori d'acqua. I produttori tedeschi possono certificarsi presso il PTB e far controllare o testare i propri prodotti da questo ente.

Esistono strumenti di misura certificati in verifica prima CEE o conformi alla MID 
La verifica prima CEE viene sostituita dalla conformità alla MID, che il produttore dichiara. La MID descrive i processi ammessi che sono controllati dall'ente certificatore. Tale ente sorveglia appunto il rispetto dei processi per i quali il produttore si è certificato.

Parallelamente a ciò, durante il periodo di transizione i contatori per acqua possono essere certificati secondo normative nazionali o europee.

Tolleranze di errore 
Le tolleranze di errore sono regolate in Europa tramite la MID e corrispondono ai valori noti sino ad ora. Ciò significa che anche in futuro i contatori d'acqua possono misurare con una precisione di +/-5% dalla portata minima alla portata di transizione,  e con una precisione di +/-2% dalla portata di transizione alla portata massima.

Validità della taratura 
La direttiva MID non fornisce  indicazioni in merito alla durata della taratura. Questo significa che ogni paese farà riferimento alla leggi nazionali per la validità della taratura dello strumento (in Italia non esiste ancora un limite di validità della taratura, mentre per esempio in Germania i contatori per acqua devono essere sostituiti ogni 6 anni).

Nuovi campi di misurazione 
La MID indica una serie matematica che è valida per tutti gli strumenti conformi alla MID e che definisce la portata nominale. La portata massima viene calcolata moltiplicando la portata nominale per 1,25. La portata minima e quella di transizione dipendono dalla bontà del contatore. Questa viene definita come ratio, ed è espressa come il rapporto tra la porta nominale e la portata minima.

Ampliamento delle classi di precisione (ratio) 
La suddivisione in classi di precisione fino ad ora in essere  definite A,B e C  viene sostituita dal rapporto Q3/Q1 (vedi tabella sottostante).

Nuove definizioni 
La MID definisce in modo nuovo i valori delle portate:

tl_files/content/icons/quad.gif Qmin diventa Q1 (portata minima)
tl_files/content/icons/quad.gif Qtrenn diventa Q2 (portata di transizione)
tl_files/content/icons/quad.gif Qn diventa Q3 (portata costante)
tl_files/content/icons/quad.gif Qmax diventa Q4 (portata massima)

 

Conclusioni 
- E' importante valutare bene le portate dell'impianto: Q3 o Q4?
- Si deve scegliere il rapporto adeguato Q3/Q1 alle necessità di misurazione.